Come lo facciamo

blank

L’esperienza ventennale maturata sul campo, accanto ai bambini in difficoltà, ha consentito a Bambini in Emergenza di elaborare e di consolidare nel tempo, un modus operandi di successo, grazie al quale la Fondazione è riuscita a raggiungere risultati significativi sia in termini di vite salvate, che di rinascita alla vita dei bambini soccorsi. Tre i dogmi su cui si fonda l’azione: 

1 Fare bene e Farlo rapidamente 

L’intervento di Bambini in Emergenza è rapido, affinché all’emergenza affrontata sia offerta una soluzione tempestiva; l’inerte passare del tempo può segnare profondamente il destino di un bambino e la sua possibilità di affrancamento da una situazione di disagio, rappresentando poi, nelle situazioni limite, il fattore discriminante tra la sua sopravvivenza e la morte. 

La rapidità non deve però andare a scapito del risultato: ogni azione è studiata per risultare efficace, ovvero risolutiva della specifica problematica, anche in un’ottica di lungo periodo e di autonoma sostenibilità, ed efficiente, in quanto volta ad ottenere la migliore combinazione tra mezzi impiegati e obiettivi conseguiti. 

2 Fare bene e Farlo bello 

Nella convinzione che la bellezza sia curativa e che ogni bambino abbia diritto al meglio, viene prestata massima attenzione alla cura dell’ambiente: gli spazi realizzati per i piccoli sono colorati, gioiosi e confortevoli, arricchiti di immagini, illustrazioni, disegni, che insegnano ad amare ciò che è bello e a sentirsi parte di questa bellezza; i beni che vengono acquistati per loro sono di qualità e gradevoli, affinché l’armonia delle cose possa partecipare al processo di recupero delle loro capacità fisiche ed intellettive, alleviare la sofferenza e donare speranza. 

3 Piccoli numeri, per grandi risultati 

Da sempre Bambini in Emergenza si occupa, per scelta, di numeri contenuti, in termini di bambini assistiti, curati, accolti, al fine di garantire la qualità del proprio intervento. in ogni iniziativa umanitaria avviata, Bambini in Emergenza assicura inoltre il contatto diretto ed immediato con/tra tutti i soggetti coinvolti, a diverso titolo (i destinatari degli aiuti, i donatori, i volontari, i responsabili delle altre organizzazioni che ci sostengono, etc.), garantendo il successo e la rapidità d’azione, oltre al corretto e trasparente utilizzo delle risorse di volta in volta raccolte ed impiegate ed al monitoraggio costante dell’esito degli interventi. 

No Comments

Post a Comment