Visualizza articoli per tag: bucarest - Fondazione Bambini in Emergenza

 

Un “Giardino Montessori” nel cuore di Bucarest

è questo il nome dell’asilo che La Fondazione Bambini in Emergenza sta realizzando, con il quale si propone di offrire in 3 anni a 45 bambini (di età compresa tra 3 e 6 anni), gli ultimi tra i più svantaggiati del quartiere Settore 6 di Bucarest, un’educazione prescolare eccellente secondo il metodo Montessori, che possa ‘compensare’ le mancanze subite nei primi 3 anni di vita, a causa di un ambiente familiare inadeguato, poco stimolante o reprimente, e recuperare eventuali ritardi già manifesti.

I beneficiari di età compresa tra 3 e 6 anni, accederanno attraverso una borsa di studio e dovranno provenire da famiglie con reddito sotto la soglia della povertà assoluta, monoparentali o con uno o entrambi genitori malati o non scolarizzati o con più di 3 figli a carico quindi impossibilitati a prendersene cura in maniera adeguata.

Il progetto verrà realizzato dalla Fondazione Bambini in Emergenza in collaborazione con il Settore 6 della capitale e l’Istituto Montessori di Bucarest (IMB).

Nello specifico:

- Bambini in Emergenza si farà carico dei costi degli educatori Montessori, della formazione degli assistenti educatori Montessori, dell’acquisto del materiale Montessori e dell’arredo specifico necessario per l’allestimento di due classi Montessori 3-6 anni.

- Il Municipio del settore 6 di Bucarest all’interno del proprio quartiere metterà a disposizione un immobile su due livelli di circa 600 mq totali (dagli ambienti ampi e luminosi e circondato da un giardino (in piano) di circa 300 mq), all’interno del quale verranno realizzate le varie attività diurne. Si farà inoltre carico dei costi relativi alle utenze dell’immobile, ai pasti serviti ai bambini (colazione e pranzo) e al costo del personale di supporto alle attività educative;

- l’Istituto Montessori di Bucarest garantirà una supervisione continua delle attività educative svolte all’interno dell’asilo e una periodica formazione del personale.

Il metodo educativo prescelto è quello Montessori perché, anche alla luce delle nostre esperienze pregresse e in corso, è ideale per sviluppare/recuperare nel bambino le abilità cognitive, manuali, ma anche comportamentali, emozionali e morali e indipendentemente dalle condizione socio-economica della famiglia di provenienza. Anzi, soprattutto sui bimbi che presentino in partenza ritardi o lentezze, il metodo Montessori si è dimostrato risolutivo e capace nel tempo di azzerare i divari iniziali tra coetanei.

Nell’asilo verranno offerte le seguenti attività:

• per i bambini
- programma giornaliero che comprenda attività educative Montessori
- attività ludiche e ricreative
- assistenza psicologica
- monitoraggio medicale

• per i genitori
- informazioni costanti sull’evoluzione del bambino
-coinvolgimento in attività di volontariato all’interno dell’asilo
- assistenza e consulenza per l’accesso a servizi sociali o medicali offerti dal quartiere o a livello nazionale
- organizzazione di seminari incentrati sui bambini e il loro sviluppo fisico e mentale
- presentazione del metodo Montessori

Al termine di ogni anno verrà eseguita una valutazione dei risultati ottenuti nei bambini che beneficeranno del progetto e confrontandoli con quelli raggiunti in un gruppo di bambini della stessa età e condizioni socio-economiche paragonabili che frequentino una struttura pubblica con approccio educativo classico all’interno del quartiere (gruppo di controllo).

I risultati attesi che attendiamo sono i seguenti:

nel bambino

- sviluppo di uno stile di vita sano e equilibrato
- sviluppo delle capacità cognitive
- sviluppo della autonomia
- sviluppo del coordinamento motorio (compreso il coordinamento fine)
- apprendimento di abilità di vita pratica
- sviluppo della creatività
- aumento della propensione a socializzare e integrarsi

nei genitori

- maggiormente implicati nella crescita e educazione del proprio figlio
- più attenti alla salute del proprio figlio
- capaci di provvedere alla propria famiglia e accedere ai servizi offerti dal quartiere

Aiutarci significherà affermare e dimostrare che il ritardo nel bambino non è una colpa ma spesso la conseguenza di partenza ritardata e che esso possa essere recuperato se affrontato prontamente e con un approccio educativo adeguato. 

#bambiniinemergenza #unamammaancheperme #maipiùsoli

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani in contatto con Bambini in Emergenza
  • Il Nostro Percorso

    2018

    Le attività di solidarietà per i bambini della Romania proseguono, con l'arrivo di nuovi bambinial Centro Pilota e l'inserimento di altri Leggi tutto
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21

Ultime notizie

  • Un “Giardino Montessori” nel cuore di Bucarest

      Un “Giardino Montessori” nel cuore di Bucarest è questo il nome dell’asilo che La Fondazione Leggi tutto
  • Legge 124\2017

    In ottemperanza alle disposizioni della Legge 124/2017, art. 1, comma 125 e seguenti (Legge annuale per il Leggi tutto
  • Abbiamo raggiunto un traguardo straordinario

      E' con gioia che vi comunichiamo che l’obiettivo della nostra raccolta fondi sulla piattaforma di ULULE per Leggi tutto
  • 1
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Da oltre vent'anni
siamo impegnati per offrire un presente e un futuro migliore ai bambini abbandonati di cui ci prendiamo cura.

Contribuisci anche tu

Dona ora a Bambini in Emergenza tramite il sito Il mio Dono - Unicredit in sicurezza, senza alcuna commissione e direttamente on-line.

Dona Ora

Banca

Conti correnti intestati a
Fondazione Bambini in Emergenza Onlus

  • Unicredit Spa
    IBAN: IT 14 D 02008 05007 000400543115
  • Banca Popolare dell'Emilia Romagna
    IBAN: IT 35 O 05387 12800 000001978508

Posta

Conti correnti intestati a:
Fondazione Bambini in Emergenza Onlus

  • Con bollettino postale su
    Conto corrente n°: 316000
  • Con bonifico postale su
    IBAN: IT 13 I 07601 03200 000000316000

Scopri tutti i modi per sostenerci